Orvieto

Due giorni dopo la bomba d’acqua ancora a lavoro gli operai per riaprire il Pozzo di San Patrizio, ripulire e sistemare i tanti danni

Orvieto
Prosegue incessante l’attività del personale del Centro Servizi Manutentivi del Comune con la collaborazione di circa dieci volontari della Protezione Civile,  delle ditte di manutenzione stradale e cimiteriale e dei tecnici comunali. A circa due giorni dal violento temporale abbattutosi nel pomeriggio di lunedì 8 agosto sulla città di Orvieto, il responsabile della Protezione Civile comunale riferisce che dal sopralluogo effettuato il 9 agosto dai tecnici del Servizio Idrico Integrato per accertare la funzionalità del collettore fognario principale, non risulta alcuna ostruzione alla condotta che funziona regolarmente, pertanto il rigurgito delle fogne verificatosi durante l’eccezionale evento piovoso è dipeso dalla grande quantità di acqua caduta al suolo che il sistema fognario

Mozione della consigliera Croce sulla riapertura del Tribunale di Orvieto, PrometeOrvieto attende di sapere

Orvieto
Giovedì 11 agosto dovrebbe essere discussa in consiglio comunale una mozione presentata dallaconsigliera Cristina Croce con la quale si chiede all’amministrazione comunale di “intraprendere iniziative concrete volte a sollecitare la Regione Umbria ad approvare un disegno di legge/voto ex art 121 della Costituzione finalizzato alla riapertura dei Tribunali minori, tra cui quello di Orvieto”.Non possiamo che richiamare quanto già detto nelle scorse settimane in relazione alle iniziative di molte Regioni italiane che hanno deciso di presentare disegni di legge volti a far riaprire i tribunali soppressi con la riforma del 2012.Ci si è accorti, infatti, che l’operazione non ha portato i risultati sperati in tema di risparmi.Ci si è accorti che la Giustizia, come tutti i servizi pubblici, non pu

Day after maltempo ad Orvieto: senza sosta nel centro storico e nel territorio il lavoro di pulizia di strade ed edifici

Orvieto
Tecnici al lavoro sulle varie criticità provocate dal violento temporale di ieri Al momento non sono ancora stimati i danni economici, che saranno comunque importanti, prodotti sul patrimonio pubblico dalla bomba d’acqua che per circa un’ora, poco dopo le 16:00 del pomeriggio dell’8 agosto, ha flagellato la zona di Orvieto. Ora infatti è il momento di controllare il territorio e ripulirlo da fango e detriti.  dal tardo pomeriggio dell’8 prosegue senza sosta il lavoro delle squadre del Centro Servizi Manutentivi del Comune e dei volontari della Protezione Civile di Orvieto per pulire strade ed edifici del centro storico e delle zone a valle della rupe. Nelle prime ore del 9 agosto, si sta completando il controllo su tutte le criticità presenti nel centro storico di Orvi

Patrizio Angelozzi, direttore sanitario dell’ospedale, “non va tutto bene, ma stiamo lavorando per rispondere al territorio”

Orvieto
Le voci sull’ospedale sono troppe, molteplici, allarmanti, quasi da disarmo, “sta per chiudere”, “ormai non fanno più niente” e poi ci sono i difensori a oltranza, “ma assolutamente, è aperto” oppure “va tutto bene, non ci sono problemi”.  Le voci e le testimonianze dirette, in particolare, restituiscono l’immagine di una sanità pubblica in sofferenza palese, con ancora molte eccellenze, con tante persone che lavorano fra mille problemi quotidiani e tutti i problemi che ancora sono presenti con lo stato d’emergenza appena terminato ma con il covid ben presente.  Patrizio Angelozzi è stato recentemente nominato direttore sanitario dell’ospedale facente funzione.  Un ruolo importante e sicuramente oneroso.  Angelozzi non nasconde assolutamente i mille problemi ma sottolin

A ONE il 10 agosto Alessandra Carnevali con il suo nuovo libro giallo “il delitto della vedova Ruzzolo”

Orvieto
Mercoledì 10 agosto alle 21,30 protagonista della serata di ONE, Orvieto Notti d’Estate sarà Alessandra Carnevali che presenterà il suo ultimo libro, “Il delitto della vedova Ruzzolo” edito da Newton Compton, settimo della saga poliziesca dedicata al commissario Adalgisa Calligaris. Questa volta tutto inizia nella frazione di Ponterullo con l’omicidio di Ercolina Ruzzolo, vedova e sola. Sul suo corpo viene rinvenuto un rosario. E poi ancora un’altro omicidio e ancora un rosario. Adalgisa Calligaris con la sua squadra di poliziotti di provincia, iniziano a indagare. Sembra tutto molto semplice e invece… Tutto si complica perché ogni volta manca un tassello. Intanto continua la vita quotidiana di Rivorosso Umbro, con il suo bar, le amiche, Paris P

Nella notte ruba tre gelati nel frigo di una trattoria, scatta l’antifurto e viene beccato dai carabinieri

Orvieto
A Baschi i militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Orvieto hanno proceduto a denunciare in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Terni, per il reato di “furto aggravato” commesso presso una nota trattoria del posto, un 24enne orvietano, già conosciuto alle forze dell’ordine. Nella circostanza i Carabinieri, su richiesta del proprietario della trattoria, sono intervenuti nel corso della nottata presso il suo locale accertando che il giovane, poco prima, si era introdotto all’interno ed aveva asportato dal frigorifero, consumandoli, 3 gelati facendo scattare l’allarme volumetrico. L'articolo Nella notte ruba tre gelati nel frigo di una trattoria, scatta l’antifurto e viene beccato dai carabinieri proviene da Orvieto Life. Source: OrvietoLIFE

Il 5 agosto a Ficulle Calici di Stelle con l’inaugurazione del Teatro San Lorenzo, cibo, vino e musica

Orvieto
Torna a Ficulle la manifestazione Calici di Stelle, l’evento a marchio nazionale estivo nato dalla collaborazione tra l’Associazione Nazionale Città del Vino e Movimento Turismo del Vino. L’antico borgo trasformato per l’occasione in una seducente vetrina a cielo aperto dei grandi vini dell’Etruria orientale. L’evento organizzato da Comune e Proloco di Ficulle che hanno coinvolto la Strada del Vino Etrusco Romana in provincia di Terni e la Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese e la Strada dei Colli del Trasimeno. Un’ interessante cooperazione quella tra le Strade del vino per far conoscere ed apprezzare al meglio queste aree enologiche contigue ad alto profilo produttivo. Un connubio di territori dove la coltura del vino è cosi radicata nei secoli d

CTS, nell’osservatorio 2020 irrompe il covid e mette allo scoperto le debolezze delle imprese orvietane

Orvieto
E’ stato pubblicato da Cittadinanza Territorio e Sviluppo il secondo Osservatorio Permanente delle prime 20 società di capitale dell’area interna sud-ovest orvietano. L’osservatorio analizza, sia in forma aggregata sia analitica, i dati e le informazioni delle prime 20 imprese classificate per volume di ricavi prodotto nell’esercizio 2020 e che hanno sede operativa in uno dei Comuni dell’Area Interna. Con questi dati e questi criteri applicati all’Osservatorio, emerge un campione sufficiente a definire un quadro attendibile sullo stato di salute e sull’andamento dell’economia del territorio. Anche per questa seconda edizione è stato scelto di analizzare i campioni enucleando le imprese cosiddette “outliners” e cioè Ceprini Costruzioni e Vetrya, la prima per un MOL eccedente la soglia criti

La polizia ferma un donna che tenta di adescare un anziano a Ciconia e un uomo alla guida senza patente

Orvieto
La Polizia di Stato di Orvieto è stata impegnata all’inizio del mese di agosto in una serie di controlli del territorio che hanno portato alla denuncia in stato di libertà di due persone. La Squadra Volante del Commissariato di Orvieto, sempre impegnata in servizi volti alla prevenzione e alla repressione dei reati predatori, la mattina del 1° agosto ha ricevuto la segnalazione di un residente per la presenza di una donna, di etnia ROM, nella zona residenziale di Ciconia, nell’area dei giardini pubblici, mentre stava tentando di adescare un signore anziano, un ultracentenario, seduto su una panchina. E’ stata subito individuata dagli agenti – nonostante avesse tentato di dileguarsi alla vista della volante – ed è risultata gravata da numerosi precedenti penali per reati contro il p

La conferenza dei servizi approva l’ampliamento della cava La Spicca. Il Comitato Amici del Botto rilancia la sfida

Orvieto
Il Comitato Amici del Botto di Orvieto ha appreso dell’approvazione, lo scorso 19 luglio, del progetto di ampliamento della cava La Spicca ad opera della Conferenza dei servizi. La decisione delle amministrazioni, assunta in tempi record, apre la strada al rilascio dei titoli abilitativi alle attività estrattive nell’area destinata all’espansione del giacimento. Particolarmente sorprendente la posizione del Comune di Orvieto, che si dichiara “favorevole senza condizioni”. Sembrano così destinati a perpetuarsi lo scempio ambientale e il grave pregiudizio subito dagli abitanti delle aree circostanti per le polveri, il rumore e le vibrazioni dovute all’attività di scavo e lavorazione del materiale estratto.  Un attacco, sul piano degli interessi generali, mosso alla più pr