Orvieto

Il 28 novembre webinar Fidapa su “violenza familiare e pandemia” con la partecipazione di Adriana Pannitteri

Il 28 novembre webinar Fidapa su “violenza familiare e pandemia” con la partecipazione di Adriana Pannitteri

Orvieto
Violenza familiare e pandemia. Analisi e prospettive di cambiamento” è il titolo dell’incontro su piattaforma organizzato dal Distretto Centro di FIDAPA BPW Italy sul Tema Nazionale del biennio 2019-2021 per sabato 28 novembre alle 17,30. Argomento delicato che nel periodo dell’emergenza covid 19 ha assunto una grande rilevanza a causa della chiusura nelle mura domestiche di problematiche di disagio esplose in maltrattamenti, minacce, violenza fisica, abusi economici ed efferati delitti. È il compito di tutti mantenere alta l’attenzione su questo problema e sugli indicatori di rischio se vogliamo una società del rispetto e dell’amore. L’incontro su piattaforma Zoom sarà aperto dalla presidente del Distretto Centro Sandra Boldrini.  Parteciperanno la gior
Confartigianato Umbria, “ingiustificata la chiusura dei negozi il 6 dicembre prevista dal decreto Tesei”

Confartigianato Umbria, “ingiustificata la chiusura dei negozi il 6 dicembre prevista dal decreto Tesei”

Orvieto
Confartigianato Umbria, pur comprendendo la finalità del contrasto dell’epidemia ritiene che i protocolli sanitari vigenti siano efficaci e quindi la decisione di mantenere la chiusura di tutte le attività commerciali anche domenica 6 dicembre in Umbria sia un provvedimento di estrema gravità, che potrebbe determinare chiusure aggiuntive delle attività commerciali che stanno soffrendo una crisi eccezionale. Domenica 6 dicembre quest’anno coincide con l’avvio commerciale del periodo natalizio e costringere il commercio umbro alla chiusura (chiusura che non devono osservare né le zone gialle, né quelle arancioni, praticamente quasi l’intero territorio nazionale) appare un provvedimento sproporzionato e ingiustificato rispetto agli andamenti dell’epidemia in Umbria. Chiediamo di revocare tale
Accesa la grande Cometa in Piazza Duomo. L’8 dicembre appuntamento per l’illuminazione dei palazzi e non solo

Accesa la grande Cometa in Piazza Duomo. L’8 dicembre appuntamento per l’illuminazione dei palazzi e non solo

Orvieto
Il centro storico si accende con le illuminazione natalizie.  Come lo scorso anno è stato scelto il 27 novembre, il Black Friday per scaldare per quanto possibile l’atmosfera e accompagnare la città al Natale.  La bella novità di quest’anno riguarda la grande stella cometa su piazza Duomo che alle 18 è stata accesa alla presenza del sindaco Roberta Tardani che ha voluto vedere da vicino l’effetto. Prossimo appuntamento è per l’8 dicembre con l’illuminazione di alcuni palazzi storici della città e l’accensione di un albero di luci che verrà posizionato in piazza del Popolo. Source: OrvietoLIFE
Nuova ordinanza regionale, tornano a scuola solo gli studenti della I media.  Confermate le chiusure nei festivi fino al 6 dicembre

Nuova ordinanza regionale, tornano a scuola solo gli studenti della I media. Confermate le chiusure nei festivi fino al 6 dicembre

Orvieto
In considerazione dell’attuale situazione epidemiologica relativa al Covid 19, preso atto del parere espresso dal Comitato Tecnico Scientifico regionale e in linea con quanto già riportato nell’Ordinanza regionale in scadenza il prossimo 29 novembre, la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha firmato una nuova ordinanza che rimarrà in vigore da lunedì prossimo, 30 novembre,  sino al 6 dicembre. La principale novità riguarda la didattica a distanza obbligatoria dal secondo anno delle scuole secondarie di primo grado e per le secondarie di secondo grado, statali e paritarie. Sino al 6 dicembre rimangono confermate anche tutte le altre misure già adottate, tra cui la chiusura domenicale di tutti gli esercizi commerciali di vicinato, medie e grandi strutture di vendita al dettagli
Fondazione CRO, “soddisfatti per la decisione di Bari sulla banca, ora i colloqui per il futuro”

Fondazione CRO, “soddisfatti per la decisione di Bari sulla banca, ora i colloqui per il futuro”

Orvieto
La Fondazione prende subito posizione dopo il comunicato della Banca Popolare di Bari che ha smentito ogni intenzione di vendere la controllata CRO ed anzi ha rilanciato il dialogo con Palazzo Coelli che ha in mano la quota di minoranza qualificata della stessa banca.  In un comunicato la Fondazione fa sapere che “apprende con favore il contenuto del comunicato diramato dalla BPBari. In qualità di socio di minoranza della CRO SpA, l’Ente conferma la propria disponibilità a collaborare con il socio di maggioranza, per il rilancio totale dell’istituto di credito cittadino e del territorio”.   Da Bari fanno anche sapere che è stato delegato l’Ad Bergami a dialogare con la Fondazione che, a sua volta, “esprime il proprio apprezzamento nei confronti dei verti
Luminarie, luci artistiche, presepi virtuali, questo è “a Natale regalati Orvieto” nell’era del Covid

Luminarie, luci artistiche, presepi virtuali, questo è “a Natale regalati Orvieto” nell’era del Covid

Orvieto
Con l’accensione delle luminarie in tutta la città prenderà il via venerdì 27 novembre 2020 il periodo dedicato agli appuntamenti natalizi che quest’anno sarà fortemente condizionato dalle misure per il contenimento della diffusione del Covid-19.   Le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria e la necessità di evitare assembramenti infatti hanno costretto l’Amministrazione Comunale e le Associazioni della città tradizionalmente coinvolte nell’organizzazione ad annullare gran parte del programma pensato per la quarta edizione di “A Natale regalati Orvieto”. Il format degli eventi natalizi della città tuttavia resta ma in tempo di pandemia cambia pelle e, grazie anche all’importante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, punterà su scenografiche installazione luminose
Nuovi orari per il servizio vaccinazioni della USL di via Postierla

Nuovi orari per il servizio vaccinazioni della USL di via Postierla

Orvieto
Si informa l’utenza che, per il periodo 15 dicembre 2020 -15 gennaio 2021, il servizio vaccinale del centro di salute n.1 del distretto di Orvieto in via Postierla rimarrà aperto dal 15/12 al 23/12 e dal 7/01 al 15/01 ed osserverà il seguente orario: Sedute vaccinali Lunedì (in caso di seduta straordinaria) dalle 10 alle 13 Martedì dalle 13.30 alle 18.30 Mercoledì dalle 8.00 alle 13.30 Giovedì dalle 8.00 alle13.30 Front-office telefonico (0763/307432) e ambulatoriale: Venerdì dalle 10 alle 13 Si ricorda che la modalità di accesso al servizio avviene esclusivamente con lettera di invito o previo appuntamento. Si invitano gli utenti, in questo periodo di EMERGENZA COVID-19, a comunicare preventivamente l’eventuale impossibilità a presentarsi all’appuntamento tramite: front -office tele
BPBari smentisce tutte le indiscrezioni, “cariOrvieto non si vende. Apriamo un dialogo con la Fondazione per il rilancio della banca”

BPBari smentisce tutte le indiscrezioni, “cariOrvieto non si vende. Apriamo un dialogo con la Fondazione per il rilancio della banca”

Orvieto
BANCA POPOLARE DI BARI BPB Banca Popolare di Bari taglia la testa alle indiscrezioni di questi giorni, che in alcuni casi sembravano “suggerite”.  Il consiglio di amministrazione del gruppo bancario pugliese ha infatti deliberato nella giornata del 25 novembre, di mantenere inalterata la partecipazione nella Cassa di Risparmio di Orvieto attualmente pari al 73,5% del capitale”.  Poche parole per mettere la parola fine alle ipotesi in campo.  Sempre nel comunicato viene spiegato che “quanto deciso è in coerenza con il piano industriale e con il progetto di rilancio che la banca sta portando avanti nell’ambito del gruppo bancario MCC”.  Era proprio questo il punto dirimente che in questi giorni abbiamo provato a far emergere e cioè che oggi per Bari e Orvi
Ci lasciano Marcello Materazzo ed Enzo Marinelli, vittime del covid

Ci lasciano Marcello Materazzo ed Enzo Marinelli, vittime del covid

Orvieto
Ieri 25 novembre il Covid è tornato a colpire duramente la comunità orvietana.  Marcello Materazzo ed Enzo Marinelli.  Materazzo era ricoverato da qualche tempo lontano dagli affetti familiari e ieri è deceduto per covid.  Uno degli ultimi “compagni”, che ha vissuto tutta la vita a pane e politica.  Ha iniziato la sua attività politica da giovane perché voleva riscattare la gene di campagna.  I tanti lavoratori che si svegliavano e, ancora oggi, si svegliano presto, che lavorano con il freddo e il caldo, che non possono permettersi di stare con un occhio fisso sull’orologio per guardare quando finisce l’orario di lavoro; quei lavoratori che quando è il momento della raccolta non hanno giorni festivi per riposarsi.  Ecco Materazzo ha iniziato da qui.  E’ stato
Praesidium, riusciranno Orvieto e gli orvietani a essere uniti per affrontare le nuove sfide?

Praesidium, riusciranno Orvieto e gli orvietani a essere uniti per affrontare le nuove sfide?

Orvieto
Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota dell’Associazione Praesidium sulla situazione in Cassa di Risparmio di Orvieto alla luce dei tanti rumors sulla vendita della quota di controllo da parte della capogruppo BPBari   Abbiamo tutti letto negli ultimi giorni molti articoli di stampa sulle vicissitudini della Cassa di Risparmio di Orvieto che crediamo vadano messi in ordine. Per comprendere meglio la dinamica dei vari interessi in gioco occorre ricordare: I FATTI – Cassa di Risparmio di Orvieto spa è posseduta per il 73,47% dalla Banca Popolare di Bari spa e per il 26,53% dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto. – Fondazione CRO è quindi a termini di legge socio di minoranza qualificata e, come tale, ha diritto di opporsi a tutte le operazioni economiche