Orvieto

ApertaMenteOrvieto presenta “Orvieto Cinema Fest” e “Festival del Dialogo”

ApertaMenteOrvieto presenta “Orvieto Cinema Fest” e “Festival del Dialogo”

Orvieto
L’Associazione ApertaMenteOrvieto ha presentato sabato 14 settembre nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Orvieto le attività che scandiranno i prossimi mesi in vista della definizione del programma definitivo. In particolare, la seconda edizione di “Orvieto Cinema Fest”, il festival internazionale dei cortometraggi che troverà degna cornice al Teatro Mancinelli da giovedì 3 a sabato 5 ottobre 2019. L’appuntamento sarà idealmente il prologo della sesta edizione del Festival del Dialogo che tornerà puntuale al Palazzo del Capitano del Popolo da venerdì 18 a domenica 20 ottobre 2019 e che, come annunciato, avrà per tema “Cambiamenti climatici: verso il punto di non ritorno. Sfide locali e sfide globali” e proporrà iniziative rivolte soprattutto ai bambini delle scuole eleme
Pareggio per l’Orvietana all’esordio al Muzi. Fiorucci: “Bicchiere mezzo pieno”

Pareggio per l’Orvietana all’esordio al Muzi. Fiorucci: “Bicchiere mezzo pieno”

Orvieto
Termina con un goal per parte e con un tempo per parte la sfida casalinga dell’Orvietana contro il Lama. Dopo il vantaggio, concretizzato al 12’ del primo tempo, dall’incornata di Chiumarulo su imbeccata di Mortaroli, la squadra di Fiorucci ha ancora un paio di clamorose occasioni per chiudere la prima frazione con il doppio vantaggio, ma Battistelli, il legno del palo e la poca precisione davanti negano ai locali questa opportunità. In avvio di primo tempo, era stato Dida, su assist di Paletta, che aveva sfiorato l’1-0, ma la sua conclusione si era spenta alla sinistra del portiere. Il secondo tempo Vicarelli cambia tutto e suona la carica ai suoi e la partita racconta un’altra storia. Dopo nemmeno un minuto, Beccaceci è chiamato ad un grande salvataggio su Bartolucci, lanciato in porta d
La dirigente Casaburo a processo per omessa denuncia. “Ho fatto tutto quello che dovevo fare”

La dirigente Casaburo a processo per omessa denuncia. “Ho fatto tutto quello che dovevo fare”

Orvieto
Dovrà rispondere dell’accusa di omessa denuncia, nel processo penale che prenderà il via il prossimo 23 gennaio 2020 presso il tribunale di Torino, la dirigente Cristiana Casaburo, 52 anni, oggi a capo dell’Istituto Classico Artistico e Professionale di Orvieto. Il reato che il pm Fabiola D’Errico, della procura della Repubblica di Torino, ascrive alla Casaburo, riguarda la mancata denuncia di presunte molestie sessuali subite da una studentessa del proprio istituto, del cui racconto la dirigente sarebbe venuta a conoscenza nell’esercizio delle proprie funzioni. I fatti risalgono al 2017: la Casaburo è dirigente dell’Istituto Professionale “Albe Steiner” di Torino, sul finire dell’anno scolastico una professoressa le confida di aver raccolto lo sfogo di
Ospedale, mancano gli anestesisti ma il concorso è ancora bloccato dopo “Concorsopoli”

Ospedale, mancano gli anestesisti ma il concorso è ancora bloccato dopo “Concorsopoli”

Orvieto
L’ospedale Santa Maria della Stella è in sofferenza da tempo.  Non è una questione di qualità delle cure, anzi, ma di personale che manca.  Le conseguenze sono note ormai da tempo a tutti: lunghe liste d’attesa per visite e analisi di ambulatorio e sale operatorie intasate.  Non solo, anche il pronto soccorso è in forte sofferenza e i problemi legati ai codici sono molto probabilmente solo una parte delle criticità. A preoccupare però è sicuramente la situazione degli anestesisti che sono in numero sempre minore e la situazione nei prossimi mesi rischia di divenire insostenibile nonostante l’abnegazione del personale medico.  A inizio settembre il totale degli anestesisti è di 10 unità oltre il primario.  Un numero che a molti potrebbe apparire adeguato per un nosocomio di piccole dimensio
I giornalisti ricordano Dante Ciliani

I giornalisti ricordano Dante Ciliani

Orvieto
Dante Ciliani Quattro anni fa, oggi, piangevamo la scomparsa di Dante Ciliani, straordinario interprete del ruolo di guida operativa e  morale dei Giornalisti umbri. Ne piangevamo la morte sopraffatti dal dolore, ma consapevoli fin da allora che il suo messaggio non sarebbe svanito. Oggi, a distanza di quattro anni, pur nel dolore inevitabilmente accompagnato alla ricorrenza, possiamo affermare che Dante vive ancora nell’impegno di chi fa Giornalismo in Umbria e di quanti come noi tentano, con alterne fortune, di gestirne le sorti. Siamo, grazie a Dante, una delle regioni d’Italia nelle quali la Formazione professionale marca indici positivi nonostante siano ancora presenti consistenti sacche di inadempienza; riusciamo ancora a realizzare corsi formativi a costo zero e con docenti sempre p
Stanislao Fella rompe gli indugi e sceglie Forza Italia per le regionali

Stanislao Fella rompe gli indugi e sceglie Forza Italia per le regionali

Orvieto
Mancano 52 giorni alle elezioni regionali e ancora non si hanno notizie sui candidati locali, o meglio Franco Raimondo Barbabella ha già ufficializzato, a latitare sono i grandi partiti tradizionali.  Ma anche in questo caso abbiamo un’eccezione, si tratta di Stanislao Fella che ha deciso di rompere gli indugi e di scegliere Forza Italia per le prossime elezioni regionali.  Non c’è ancora l’ufficialità da parte di Forza Italia ma, a quanto pare, sul nome di Fella c’è un forte interesse anche da Roma. L’avvocato orvietano ha, a questo  punto, rotto con la Lega che ancora non ha sciolto la riserva sul candidato locale, infatti proprio Fella era tra i possibili candidati insieme ad Andrea Sacripanti, Stefano Olimpieri e una donna, almeno questo riportano le indiscrezioni dei soliti bene infor
W la Squola

W la Squola

Orvieto
di Gianluca Foresi Oggi, in molte regioni, inizia il nuovo anno scolastico, un anno pieno di novità, di sfide, di ansie, di conferme e di sorprese, di soddisfazioni e sconfitte. Esprimo tutta la mia vicinanza a quelle ragazze e ragazzi che dovranno abdicare alla loro creatività, al loro senso critico, al loro desiderio di scoperta, alla loro possibilità di usare un pensiero fatto di libere associazioni, alla bellezza di poter tutto dire. Troppo spesso saranno messi sotto la lente d’ingrandimento di un giudizio stereotipato e preconcetto solo per riproporre gli stessi schemi rassicuranti, gli identici modelli educativi e una conoscenza cristallizzata, incistata in un classicismo asfittico e che si avviluppa su se stessa come un kebab sullo spiedo verticale nelle rosticcerie egiziane. Però l
Pedetti-Pelliccia, arrivano altri titoli europei nella Marcia

Pedetti-Pelliccia, arrivano altri titoli europei nella Marcia

Orvieto
La coppia più veloce di Orvieto porta a casa altre medaglie, rigorosamente d’oro. Lei è Valeria Pedetti, lui è Romolo Pelliccia, 46 anni lei, 83 lui, atleti orvietani doc che nella marcia, categoria master, continuano a mietere un successo dopo l’altro. Dopo l’oro conquistato nei giorni scorsi da Pelliccia nella 5m di marcia ai Campionati Europei Master di Atletica leggera in corso a Iesolo (Venezia) con il tempo di 33′ 01.31, ieri sono arrivate la medaglia d’oro di Pedetti nella 10km marcia con un tempo di 48’47”, un altro oro per Pelliccia sulla 10km marcia con il tempo di 58′ 28 e la medaglia d’oro di squadra. Se Pelliccia ci ha ormai abituato alle sue perfomance vincenti, la bella notizia è il ritorno alla vittoria di Valeria dopo un periodo un po’ complicato, tra acciacchi e vari stop
I sindacati protestano per il superincarico affidato al consigliere di CRO, Gianluca Jacobinii

I sindacati protestano per il superincarico affidato al consigliere di CRO, Gianluca Jacobinii

Orvieto
I sindacati dei bancari della CRO segnalano una situazione particolarmente delicata che riguarda un consigliere di amministrazione che viene indicato come amministratore delegato, carica non prevista nello statuto dell stessa CRO.  Ecco di seguito integrale delle organizzazioni sindacali. “Da giorni si aggira in CRO una nuova figura: ufficialmente è un consigliere ma, a differenza dei predecessori, ha ottenuto un ufficio di direzione e avrebbe un terminale connesso con il sistema informatico aziendale, ha autisti e colleghi vari a disposizione e si recherebbe a fare visita ai primari clienti della banca. Le spese di alloggio di tale personaggio presso strutture di elevatissimo standing stridono con le ristrettezze nelle spese di manutenzione e gestione delle filiali ove, viceversa, n