Allarme siccità in Umbria, il sindaco vieta l’utilizzo dell’acqua per usi domestici non essenziali

E’ ormai allarme siccità in tutta l’Umbria con il Paglia che nella zona di Orvieto Scalo non raggiunge il metro di altezza. Nel resto della Regione i bacini e i fiumi sono in secca e la stagione particolarmente calda e la prolungata mancanza di precipitazioni non fa che peggiorare la situazione. Il sindaco di Orvieto ha emesso un’ordinanza sindacale pubblicato sull’Albo Pretorio online, che vieta l’utilizzo delle risorse idriche provenienti dall’acquedotto pubblico per usi domestici non essenziali come ad esempio: lavaggio di autoveicoli, annaffiatura di orti e giardini, ricambio di acqua nelle piscine. Tali comportamenti saranno perseguiti nei termini di legge.

Il provvedimento di limitazione dei consumi idrici emanato dal Comune recepisce la richiesta formalizzata in tal senso dal Servizio Idrico Integrato ed è motivato dall’assenza di precipitazioni che in tutto il territorio comunale, come in altri territori della provincia e della regione, sta determinando un preoccupante stato di siccità, nonchè dall’esigenza di salvaguardare la salute pubblica prevenendo tutti i potenziali rischi. 

L’ordinanza è stata trasmessa a tutte le Forze di Polizia operanti sul territorio comunale.

L’articolo Allarme siccità in Umbria, il sindaco vieta l’utilizzo dell’acqua per usi domestici non essenziali proviene da Orvieto Life.

Source: OrvietoLIFE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *