Il cda di Vetrya approva una semestrale da brivido e per il futuro sì alla procedura concorsuale

Il consiglio di amministrazione di Vetrya si è tenuto regolarmente il 29 settembre ed ha approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2021, redatta in base ai principi contabili nazionali e sottoposta a revisione contabile limitata affidata a EY S.p.A, che ha confermato l’andamento negativo dell’azienda. Lo stesso cda ha quindi, alla luce dei conti, di far ricorso alla procedura concorsuale che consenta una continuità aziendale nell’ottica di risanamento d’impresa, conservazione dei complessi aziendali e salvaguardia della forza lavoro è scritto nel comunicato che poi prosegue, “la società procederà unitamente ai propri advisor a predisporre il nuovo piano industriale successivamente alla scelta della procedura concorsuale più appropriata e utile per risolvere la crisi aziendale”. Entro i prossimi dieci giorni verrà nuovamente convocato il cda per analizzare le possibili soluzioni e informare il mercato in maniera puntuale dell’evoluzione.

Al 30 giugno 202 il gruppo Vetrya ha registrato ricavi consolidati totali pari a 4,77 milioni di euro rispetto al dato registrato nel 1° semestre 2020 pari a 21,50 milioni (in diminuzione del 78%) e un EBIT consolidato di periodo di -10,20 milioni di euro rispetto al dato registrato nel 1° semestre 2020 pari a -6,55 milioni di euro. L’EBITDA consolidato è pari a -3,65 milioni di euro, rispetto al risultato del 1° semestre 2020 pari a -3,52 milioni di euro. A livello di Gruppo la riduzione complessiva dei ricavi delle vendite e delle prestazioni al 30 giugno 2021 è pari a 16,73 milioni Euro (-78%), mentre la voce dei costi per servizi è diminuita del 78% rispetto al 30 giugno 2020 in linea con il calo del fatturato. Il risultato netto consolidato si è attestato a -13,00 milioni di Euro, a fronte di –6,61 milioni del 1° semestre 2020. Il patrimonio netto del Gruppo ammonta al 30 giugno 2021 a -10,69 milioni di Euro rispetto al valore di 1,28 milioni di Euro al 31 dicembre 2020. La posizione finanziaria netta al 30 giugno 2021 è invece pari a 16,29 milioni di Euro, contro i 12,58 milioni di Euro al 31 dicembre 2020 a seguito di nuovi finanziamenti ottenuti dalla società e riduzione dei depositi bancari. Le attuali disponibilità liquide della Società si sono ridotte rispetto all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2020, e si attestano a 1,81 milioni di Euro, a differenza dei 4,93 milioni di Euro al 31 dicembre 2020.

Questa è in estrema sintesi la situazione del gruppo Vetrya mentre il futuro prossimo sarà la procedura concorsuale che si riserva di deliberare in un prossimo cda e che molto probabilmente sarà l’amministrazione straordinaria. Qui siamo nel puro campo delle ipotesi, però, quindi saranno fondamentali i prossimi dieci giorni con il management, anche coadiuvato da esperti individuati eventualmente dallo stesso cda, che dovrà presentare una nuova fotografia delle condizioni economico-finanziarie e produttive del gruppo agli amministratori che poi decideranno di conseguenza.

Source: OrvietoLIFE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *