Anche Orvieto al fianco di “Umbria coast to coast – Popy on the road”

È partito sabato 1 Maggio da Orvieto Umbria Coast To Coast – Popy on the road, il viaggio in e-bike di Giorgio Massoli, il papà di Caterina (Popy), una bambina di 8 anni affetta da una rara malattia genetica, per sensibilizzare enti e cittadini sulle difficoltà vissute quotidianamente dai bambini disabili e dalle loro famiglie.

Giorgio e i suoi amici Massimiliano Migliarelli, Lorenzo Patoia, Federico Tabarrini e Marco Zugarini sono stati ricevuti in piazza Duomo dal sindaco Roberta Tardani, dall’assessore ai Servizi sociali Angela Maria Sartini e dal responsabile della Protezione civile del Comune di Orvieto, Luca Gnagnarini.

L’assessore Sartini ha firmato per conto dell’amministrazione comunale la “Dichiarazione di Intenti” con cui Orvieto ha aderito formalmente al progetto.

“Un atto – dicono gli organizzatori – che non si sostituisce a norme regionali, regolamenti ed azioni dei singoli Comuni o protocolli Asl, ma è un ‘plus’, un valore aggiunto da parte delle amministrazioni che va oltre le normative al fine di cercare di semplificare la vita dei ragazzi e dei bambini per aiutarli a crescere serenamente, diventando un supporto e un simbolo di concretezza su cui iniziare a ragionare insieme per attuare una semplificazione e ad un contestuale miglioramento della sinergia tra amministrazioni comunali, aziende sanitarie e famiglie per una socializzazione vera ed una reale inclusione delle persone con disabilità”.

Dopo la sosta in piazza Duomo il gruppo guidato da Giorgio è ripartito per il viaggio da 700 chilometri che li porterà in giro per l’Umbria fino all’arrivo previsto il 9 maggio a Castelluccio di Norcia.

È partito sabato 1 Maggio da Orvieto Umbria Coast To Coast – Popy on the road, il viaggio in e-bike di Giorgio Massoli, il papà di Caterina (Popy), una bambina di 8 anni affetta da una rara malattia genetica, per sensibilizzare enti e cittadini sulle difficoltà vissute quotidianamente dai bambini disabili e dalle loro famiglie. Giorgio e i suoi amici Massimiliano Migliarelli, Lorenzo Patoia, Federico Tabarrini e Marco Zugarini sono stati ricevuti in piazza Duomo dal sindaco Roberta Tardani, dall’assessore ai Servizi sociali Angela Maria Sartini e dal responsabile della Protezione civile del Comune di Orvieto, Luca Gnagnarini. L’assessore Sartini ha firmato per conto dell’amministrazione comunale la “Dichiarazione di Intenti” con cui Orvieto ha aderito formalmente al progetto. “Un atto – dicono gli organizzatori – che non si sostituisce a norme regionali, regolamenti ed azioni dei singoli Comuni o protocolli Asl, ma è un ‘plus’, un valore aggiunto da parte delle amministrazioni che va oltre le normative al fine di cercare di semplificare la vita dei ragazzi e dei bambini per aiutarli a crescere serenamente, diventando un supporto e un simbolo di concretezza su cui iniziare a ragionare insieme per attuare una semplificazione e ad un contestuale miglioramento della sinergia tra amministrazioni comunali, aziende sanitarie e famiglie per una socializzazione vera ed una reale inclusione delle persone con disabilità”. Dopo la sosta in piazza Duomo il gruppo guidato da Giorgio è ripartito per il viaggio da 700 chilometri che li porterà in giro per l’Umbria fino all’arrivo previsto il 9 maggio a Castelluccio di Norcia.
Leggi tutto su: OrvietoSport
Anche Orvieto al fianco di “Umbria coast to coast – Popy on the road”


Source: OrvietoLIFE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *